Gran Tour dell'Alaska e Yukon Canadese

Un tour che rappresenta un'esperienza unica: la natura selvaggia e incontaminata dell'Alaska, terra di imponenti e millenari ghiacciai, di aurore polari, foreste boreali, fiordi, orche, parchi e riserve indiane Atabasche, e il territorio ricco di bellezze naturali dello Yukon Canadese.

Gran Tour dell'Alaska e Yukon Canadese
L'esperienza di una vita

Un viaggio in Alaska rappresenta un'esperienza assoluta, indimenticabile, ricca di sorprese ed emozioni. È la terra selvaggia dell'orso Grizzly, delle Corse all'Oro, di avventurieri ed esploratori, la scenografia ineguagliabile di films come il famoso "Into the Wild", girato nel Denali National Park. In questo tour così speciale, l'Alaska è abbinata alla regione canadese dello Yukon, posta all'estremità nord-occidentale del Paese, un territorio scarsamente popolato ma ricco di bellezze naturali, laghetti, montagne imbiancate da nevi perenni e foreste boreali ricoperte di natura rigogliosa e prorompente, color smeraldo.

1° giorno - ANCHORAGE

Arrivo ad Anchorage, città più grande dell'Alaska e porto navale posto sulla Baia di Cook, attraverso la quale comunica con il Golfo dell’Alaska. Costituisce lo snodo di comunicazione principale dello stato, ed ha ricche risorse naturali di petrolio e gas, oltre ad una fiorente attività di pesca. Trasferimento all’hotel. Cena libera e pernottamento.

2° giorno - ANCHORAGE/ DENALI PARK

Prima colazione americana in hotel. Partenza in pullman attraverso la Matanuska Valley, una delle regioni più fertili dell’Alaska, dove è persino possibile coltivare la terra. Pranzo libero durante il tragitto verso la città di Talkeetna, punto di partenza per le escursioni sul Monte McKinley (6198 m.), la cima più alta del Nordamerica. Cena libera. Pernottamento in hotel nei pressi del Denali National Park.

3° giorno - DENALI NATIONAL PARK

Prima colazione americana in hotel. Giornata dedicata all’escursione all’interno del Denali National Park, il cui nome (denali) significa "il più grande" in lingua athabaska, e fa riferimento alla sua estensione di 2.428.140 ettari, una superficie superiore a quella della nostra regione Sardegna. Prima dell'arrivo degli euro-americani, la zona era abitata da cinque diversi gruppi di lingua athabaska: Ahtna a est, Dena'ina al sud, Kuskokwim a ovest, Koyukon a nord, Tanana a nord-est. Gli indigeni conducevano una vita semi-nomade, spostandosi lungo i maggiori corsi d'acqua. La prima fondazione del parco si ebbe nel 1917, quando Charles Sheldon, naturalista e cacciatore, fondò il "Mount McKinley National Park", come riserva di caccia. Nel 1980, il Congresso triplicò l'estensione del parco, aggiungendovi altri 4.000.000 di acri, e rinominandolo "Denali National Park and Preserve". La zona fu anche dichiarata una "International Biosphere Reserve", importante per la ricerca sull'ecosistesma subartico. Dal 1972 l'accesso al parco è vietato alle macchine private; un sistema di autobus è a disposizione dei visitatori. Il parco si suddivide in tre unità distinte: "Denali Wilderness", area chiusa a qualunque tipo di caccia; "Denali National Park", che comprende i terreni aggiunti al parco nel 1980: qui gli indigeni possono praticare le attività tradizionali di sussistenza; "Denali National Preserve", in cui sono permesse caccia e pesca, secondo le norme dello stato dell'Alaska. All’interno del parco troviamo lo "Stampede Trail”, il sentiero che si inoltra nelle terre selvagge e che porta al Magic Bus dove è morto Chris McCandless, il ragazzo la cui vicenda è stata raccontata prima nel libro “Into the Wild” di Jon Krakauer e poi nell’omonimo film di Sean Penn. Partenza in pullman con conducente/narratore messo a disposizione dal parco per scoprire i meravigliosi panorami, in particolare quello del Monte McKinley, e fauna selvatica di tutti i tipi. Il parco ospita oltre 160 specie di uccelli e 39 specie di mammiferi, come orsi grizzly, orsi neri, lupi, mandrie di caribù e alci. Sosta e picnic prima di proseguire per l’Eielson Visitor Center nel parco stesso, che offre viste eccezionali di paesaggi tipici dell’Alaska. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

4° giorno - DENALI NATIONAL PARK/ FAIBANKS

Prima colazione americana in hotel. Partenza per Nenana per visitare l’Alaska Railroad Museum. Situato nella stazione ferroviaria originale, il museo ospita reperti storici e mostre relative alla storia della ferrovia, oltre a spiegazioni relative alle varie fasi della sua costruzione. Pranzo libero a Nenana prima di proseguire per Fairbanks, nota come la “Golden Heart City” (Città dal Cuore d’Oro), poiché è situata nel “cuore” geografico dello Stato. Il tour della città include la visita dell’Università e del Museum of the North, il cui obiettivo è preservare ed eseguire ricerche su campioni, con diverse collezioni relative al retaggio naturale, artistico e culturale dell’Alaska e della zona Nord circumpolare. Cena libera. Pernottamento in hotel.

5° giorno - FAIRBANKS/ DESTRUCTION BAY

Prima colazione americana in hotel. In mattinata, sosta presso il “North Pole” (Polo Nord), considerato la città d'origine di Babbo Natale, con strade decorate in stile natalizio tutto l’anno. Sosta alla Rika’s Landing Roadhouse, situata presso un attraversamento fluviale ed un tipico emporio nei pressi di Delta Junction. Pranzo libero prima di sostare presso la Trans-Alaska Pipeline, un oleodotto di 1287 km che trasporta greggio dalle aree petrolifere dell’Alaska settentrionale al terminale dell’oleodotto, situato a Valdez. Si attraverserà il Tetlin National Wildlife Refuge (682604 acri),che include vari tipi di paesaggio: foresta, acquitrini, tundra senza alberi, laghi e montagne dalle cime coperte di neve, oltre a fiumi alimentati dai ghiacciai che scendono dall’Alaska Range. Si tratta di una delle traiettorie più battute dagli uccelli migratori. Si attraverserà quindi il confine con il Territorio canadese con ingresso nello Yukon. Cena libera. Pernottamento a Destruction Bay.

6° giorno - DESTRUCTION BAY/ HAINES

Prima colazione americana in hotel. Ingresso nel Kluane National Park and Reserve, che ospita il Monte Logan (5956 m) nella Catena Saint Elias, la più alta montagna del Canada, che torreggia su un vasto ghiacciaio. Pranzo libero lungo il percorso. Ritorno negli Stati Uniti e sosta ad Haines, dove esiste la più alta concentrazione di Aquile Calve del mondo e dove visiterete il centro dedicato a questo volatile simbolo dell’America. Cena libera. Pernottamento.

7° giorno - HAINES/ SKAGWAY

Prima colazione americana in hotel. Visita panoramica di Haines e di Fort William H. Seward, ultima delle 11 postazioni militari fondate in Alaska durante l’era della corsa all’oro per salvaguardare la legge e l’ordine tra i cercatori d’oro. Sosta successiva presso il vecchio Totem Pole Village a Port Chilkoot prima di attraversare il Lynn Canal, il più profondo fiordo in Nordamerica, con traghetto. Pranzo libero durante la navigazione. Arrivo a Skagway nel pomeriggio e visita panoramica della città, con il caratteristico centro storico e il suo museo. Cena libera. Pernottamento in hotel.

8° giorno - SKAGWAY/ WHITEHORSE

Prima colazione americana in hotel. Tragitto a bordo della ferrovia panoramica della regione, per meglio ammirare il paesaggio naturale di questa zona e pranzo libero a bordo. Nel primo pomeriggio partenza verso la Klondike Road, vestigio dell’epoca della Corsa all’Oro, e Cross White Pass, un passo di montagna non lontano dal confine tra U.S.A. e Canada, su una delle strade principali utilizzate dai cercatori d’oro in viaggio verso Dawson City. Arrivo a Whitehorse, Canada, capitale del Territorio dello Yukon. Visita panoramica della città e del museo Yukon Beringia. Cena libera. Pernottamento a Whitehorse.

9° giorno - WHITEHORSE/ DAWSON CITY

Prima colazione americana in hotel. In mattinata, viaggio in pullman attraverso la regione del Klondike. Sosta per una passeggiata lungo la diga che sovrasta il Fiume Yukon, che dà il nome alla regione. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Dawson City e visita panoramica. È stata la città simbolo della grande Corsa all’Oro che ha avuto luogo nello Yukon e nel vicino Klondike a partire dal 1896 quando fu scoperto dell'oro nei torrenti della zona. In breve si trasformò da un minuscolo borgo che contava un paio di edifici ad una turbolenta cittadina di 30.000 abitanti, il maggior insediamento di tutto il Canada nordoccidentale. Frequenti in città erano le carestie e gli incendi. Fu anche capitale del territorio dello Yukon fino al 1953, anno in cui la sede fu trasferita a Whitehorse. Oggi è un centro turistico e commerciale. Il centro cittadino poggia su una calotta gelata (denominata permofrost) e molti edifici hanno le fondamenta costituite da legno o materiali legnosi.Il tour panoramico include siti storici come la famosa bisca Diamond Tooth Gertie’s Saloon. Cena libera. Pernottamento in hotel.

10° giorno - DAWSON CITY

Prima colazione americana in hotel. Mattinata a disposizione per completare le visita libera della città, Si suggerisce la visita del Klondike Gold Rush Museum, che celebra l’aspetto storico della Corsa all’Oro, e il Jack London Museum, che ricorda il grande scrittore tramite una serie di cimeli e documenti storici, oltre che una ricostruzione della baita nella quale viveva. Più tardi, si attraverserà di nuovo il confine per tornare negli U.S.A. Pranzo libero nella città di Chicken, un tempo cuore delle attività per minatori, ora una città fantasma al confine con gli U.S.A. Proseguimento per Tok e sosta al centro visitatori. Cena libera. Pernottamento.

11° giorno - TOK/ VALDEZ

Prima colazione americana in hotel. In mattinata, partenza per Glennallen, che confina con il Wrangell-St. Elias National Park. Il parco è il risultato di fattori climatici estremi, nonché un complesso mosaico di tipi di foresta misti a prati, acquitrini, laghi e fiumi, con una fauna molto diversificata. Pranzo libero durante il percorso. Proseguimento per Valdez, principale centro commerciale dell’Alaska e destinazione ideale per la pesca sportiva. Passeggiata sul sentiero chiamato Dock Point Trail situato su una penisola, sempre a Valdez. Cena libera. Pernottamento.

12° giorno - VALDEZ/ WHITTIER/ ANCHORAGE

Prima colazione americana in hotel. Escursione in battello e attraversamento del Prince William Sound per osservare la vita sottomarina e i ghiacciai. Potrete ammirare la costa frastagliata, con numerose isolette e fiordi. Arrivo a Whittier, piccola città costiera sul limite di colossali ghiacciai. Pranzo libero. Proseguimento in pullman verso il Portage Glacier, il ghiacciaio più grande della valle, lungo 9,6 km. Qui si salirà in funivia sul Mount Alyeska (“Il grande Paese” di Aleut), nonché la più grande località sciistica dello stato. Da qui il panorama è eccezionale e spazia dal Turnagain Arm alle vette innevate dei monti Chugach. Proseguimento sul percorso panoramico per Anchorage. Cena libera. Pernottamento in hotel.

13° giorno - ANCHORAGE

Prima colazione americana. Trasferimento in aeroporto in tempo per la partenza del volo e termine dei servizi.


Quote di partecipazione    Cod. UUYV
Partenze Solo Tour
Durata 13 giorni  
Agosto 53829

Supplemento camera singola € 1360



 

PRENOTA ONLINE!
Agenzia Viaggi
Utente Privato
DOCUMENTI NECESSARI

Per entrare negli Stati Uniti d’America in esenzione di visto “Visa Waiver Program”, occorre essere in possesso di passaporto elettronico BIOMETRICO e di apposita autorizzazione chiamata “ESTA” da ottenere prima della partenza. Per entrare in Canada è richiesto il passaporto con validità di almeno sei mesi della data di ingresso nel Paese. Dal 15 marzo 2016 gli stranieri esenti da visto, tra cui i cittadini italiani, diretti in Canada per via aerea devono munirsi prima dell’imbarco dell’”Electronic Travel Authorization” (ETA), similmente a quanto avviene per l’ingresso negli Stati Uniti con l’ESTA. La richiesta dell’ETA dovrà essere effettuata online. A tale fine saranno necessari un passaporto valido, una carta di credito e un indirizzo di posta elettronica. L’ETA sarà collegata elettronicamente al passaporto del richiedente e sarà valida per cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, se questa interviene prima. Il costo è di 7 dollari canadesi.  

RICHIEDI INFORMAZIONI SU QUESTO VIAGGIO

* Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

CONTATTACI

+39 0365 546 701


Numero verde 848 46 60 00


booking@utat.it

Le Quote Comprendono

Formula Solo Tour: Trasferimenti da/per l'aeroporto • Autopullman a disposizione per le visite come da programma • Guida locale parlante italiano • Sistemazione negli hotels indicati, o similari, in camera doppia con servizi privati con prima colazione americana • Pasti come da programma • Escursioni e visite guidate come da programma • Tasse e servizio.

Le Quote Non Comprendono

Volo intercontinentale Italia/ Stati Uniti/ Italia e relative tasse aeroportuali • Pasti non indicati • Ingressi non espressamente indicati • Bevande ai pasti • Mance per le guide e per gli autisti (é consuetudine negli USA dare da $ 3 al giorno a persona per gli autisti e da $ 4 al giorno p.p. per le guide) • Facchinaggio negli hotel • Tutto quanto non espressamente indicato ne “Le quote comprendono”.

Hotel Selezionati

ANCHORAGE SpringHill Suites University Lake Turistica • DENALI NATIONAL PARK Denali Bluffs Hotel Turistica • FAIRBANKS Spring Hill Suites Fairbanks Turistica • DESTRUCTION BAY Talbot Arm Motel Turistica • HAINES Halsingland Hotel Turistica • SKAGWAY Westmark Inn Skagway Turistica • WHITEHORSE Best Western Gold Rush Inn Turistica • DAWSON CITY Downtown Hotel Turistica • TOK Young's Motel Turistica • VALDEZ Best Western Valdez Harbor Inn Turistica

Potrebbe interessarti anche...

CONTATTACI

  •    +39 0365 546 701

  • Numero verde 848 46 60 00

  •    booking@utat.it

SEGUICI

RESTA AGGIORNATO

Seleziona la lista a cui vuoi iscriverti:
Agenzia di viaggio
Privato

Dichiaro di aver preso visione della privacy policy di UTAT TOUR OPERATOR SRL.

UTAT VIAGGI

di Caldana Travel Service S.p.A.

P.iva e cod.fisc 00693990988
Licenza decreto Provincia di Brescia n°808 del 11.04.2003 - autorizzazione I.A.T.A. 3822170-2 - Tutti i diritti riservati. - glacom®

Privacy Policy