LINGUE

Self Drive - Boston e assaggio di Massachusetts, Laghi del New Hampshire e New Hampshire sud-occidentale

9 giorni tra Boston e i luoghi del Massachusetts, i laghi del New Hampshire e l'area sud-occidentale con Utat Viaggi.

BOSTON E ASSAGGIO DI MASSACHUSETTS, LAGHI DEL NEW HAMPSHIRE E NEW HAMPSHIRE SUD-OCCIDENTALE

1° giorno - BOSTON

Arrivo all'aeroporto di Boston e ritiro dell’auto a noleggio. Trasferimento con la propria auto e sistemazione nelle camere riservate in hotel. Boston è la più piccola delle grandi città d’America. Non conta più di mezzo milione di abitanti che diventano tre e mezzo includendo anche Greater Boston, e i dintorni con la città satellite. I luoghi principali sono a breve distanza l’uno dall'altro, ottimamente collegati da frequenti fermate di metro e bus. E’ una fra le città più sicure degli Stati Uniti ed è la città storica per eccellenza essendo stata teatro dei più importanti avvenimenti dell’indipendenza americana. Infatti fu proprio qui che il movimento rivoluzionario prese vita, inizialmente provocato dalle imposte pretese da Londra. Il Massacro di Boston, il Boston Tea Party e la Battaglia di Bunker Hill, sono le tappe più significative nella lotta per l’indipendenza americana. La città è una perfetta miscela di antico e moderno. Romantici vicoli di ciottoli con case di mattoni rossi, viali alberati, edifici storici, bellissime chiese, caffè sulla strada e spaziosi parchi tracciano il profilo della città armonizzandosi a moderni tram, ai centri commerciali e alle torri di specchi che delineano l’affascinate skyline di Boston. Cena libera e pernottamento.
 

2° giorno - BOSTON

Prima colazione e pasti liberi. Boston è ben disegnata e più compatta di altre città americane e può essere tranquillamente visitata a piedi, meglio se percorrendo il FREEDOM TRAIL - Sentiero della Libertà - un cammino attraverso la storia segnalato da una continua linea rossa, che si estende per circa 4 chilometri lungo le strade pedonali di Boston e che conduce a 16 luoghi di interesse storico. Punto di partenza ideale è il centrale "Boston Common", il primo parco pubblico americano che, insieme ai “Public Gardens” (giardini pubblici) costituisce il polmone verde della città. Altre tappe lungo il "Freedom Trail", sono la maestosa "State House", ultima dimora del patriota Samuel Adams, l'"Old Corner Bookstore"(ex luogo d’incontro), l'"Old South Meetinghouse" e l'"Old State House" (ex sede dei governatori inglesi ai tempi della "Bay Colony"). La storica "Faneuil Hall", la cosiddetta Culla della Libertà, utilizzata fin dal 1742 come centro degli scambi commerciali e punto d’incontro per la comunità, fa oggi parte del paradiso dello shopping: Quincy Market. A nord, oggi quartiere italiano, sorgono l’Old North Church, la casa natale di Rose Fitzgerald Kennedy e la casa del patriota Paul Revere del 1676. L’elegante Newbury Street, a ovest dei Public Gardens è la via dello shopping per eccellenza con boutique esclusive unitamente alla vicina Back Bay, con la collezione più ampia ed impressionante di architettura vittoriana negli Stati Uniti. Le caratteristiche Brown Stones (residenze tipiche di pietra bruna) danno un’aria di eleganza ai viali alberati dove si trovano molte boutique di alta moda, negozi d’antiquariato, gallerie d’arte, e negozi chic. Chiamata semplicemente la "Hill" (la collina) questa è la zona più ricca di Boston. Si riconosce l’essenza vittoriana del Beacon Hill nel ciottolato, nei marciapiedi di mattoni, nei lampioni a gas, nei cancelli in ferro battuto, nei giardini nascosti, e nei vetri di tinta violacea. La State House, la sede del governo statale, con la cupola d’oro, fronteggia Beacon Street. Boston e tutto il Massachusetts sono un vero paradiso per lo shopping. Boston vi sorprenderà per la sua cucina: ottima e raffinata. Fra le specialità culinarie anzitutto i frutti di mare: astici, "lobster", ostriche e vongole; quindi la zuppa di vongole "clam chowder" (una vera specialità nel New England) e le vongole fritte ("fried clams"). Da provare anche i fagioli arrosto (baked beans), la cream pie e l’indian pudding. Il mirtillo rosso costituisce il principale prodotto agricolo. Utilizzato per le conserve di frutta, per i succhi, nei muffin, o essiccato per il muesli, questo frutto aromatico oltre ad essere molto gustoso è anche molto apprezzato per le sue proprietà antiossidanti. Per una eccellente cena segnaliamo "Ye Old Union Oyster House" il più vecchio ristorante d’America (1826), molto amato da J.F. Kennedy. Troverete le migliori specialità di carni e soprattutto di pesce in un ambiente veramente elegante e suggestivo. Pernottamento in hotel. 

3° giorno - BOSTON

Prima colazione e pasti liberi. La giornata di oggi sarà dedicata al cittadino bostoniano più illustre: John Fitzgerald Kennedy. Suggeriamo la visita della sua casa natale: la John F. Kennedy National Historic Site (83 Beals Street Brookline), luogo di nascita del 35° Presidente USA. Questo luogo storico è un’abitazione di tre piani e nove camere (c.1909) nella quale Joseph P. e Rose Fitzgerald Kennedy fissarono la prima dimora nel 1914. Qui nacquero tre dei suoi primi quattro figli, incluso il secondogenito John F. Kennedy nel pomeriggio del 29 Maggio 1917. Nel 1967 la madre del presidente restaurò il luogo di nascita secondo i suoi ricordi, includendo il letto nel quale nacque il presidente, la sua culla di vimini ed il pianoforte al quale prese lezioni. Nominato "National Historic Site" la dimora è gestita dal National Park Service ed è aperta al pubblico con tour guidati. La seconda, di dimensioni ben più ampie, è la John Fitzgerald Kennedy Presidential Library & Museum, disposta su oltre 4 ettari di parco affacciato sul mare e sulla città di Boston, nel quartiere di Dorchester a Columbia Point. Il luogo spettacolare sul mare fu scelto da Jacqueline  Kennedy Onassis, che selezionò anche l’architetto I.M.Pei per il design dell’edificio. È una delle attrattive turistiche più popolari a Boston, dispone di oltre 25 esposizioni multimediali e la ricostruzione d’epoca della White House, offrendo una testimonianza vivida dei mille giorni presidenziali del Presidente Kennedy. Presso la Library sono conservati i ricordi e le carte personali e pubbliche di John F. Kennedy, della sua famiglia e dei membri della sua amministrazione, rendendola  una delle fonti più importanti per gli studi della storia americana del XX secolo. Per il pranzo libero, da non perdere l’esperienza del Boston Public Market. E’ l’unico mercato indoor degli USA aperto tutto l’anno che propone prodotti locali. Ospita 38 contadini, pescatori e venditori che vendono prodotti quali ad esempio i vini locali - con un nuovissimo Massachusetts Wine Shop - frutta e verdura coltivata nelle campagne, carni di pascolo e pollame ruspante, uova, latte e formaggi, pesce e frutti di mare, pani e prodotti di forno, bevande, fiori ed un vasto assortimento di cibo speciale e preparato. Tutti ciò che si vende al Boston Public Market è assolutamente un prodotto originale del New England. È aperto dal Mercoledì alla Domenica, dalle 8 del mattino alle 20, tutto l’anno. Il mercato è una risorsa civica che educa il pubblico sulla origini degli alimenti e sulla nutrizione, nonché sulla sua preparazione. Oltre ai 38 banchi dei produttori, esiste la kitchen uno spazio di circa 300 mq. Ideato per dimostrazioni sul cibo. Pernottamento in hotel. 

4° giorno - BOSTON/ PORTSMOUTH

Prima colazione e pasti liberi. Partenza in direzione nord verso la zona denominata North of Boston, percorrendo la costa del Massachusetts. Salem è la prima sosta da non perdere lungo il percorso.Cittadina piccola e molto particolare, fu fondata nel 1626 e verso la fine del XVII secolo fu teatro delle persecuzioni delle streghe (caccia alle streghe) durante le quali, nel 1692, 19 presunte streghe vennero impiccate. Per questo e tanto altro ancora è stata denominata “la città delle streghe“. Il Salem Witch Museum (Museo delle Streghe) cerca di fare luce su questo aspetto piuttosto oscuro della storia della città. Da non perdere una visita al villaggio museo “Salem 1630”, un villaggio di pionieri all'ingresso della città. La città ebbe infatti il massimo splendore durante l’epoca post-rivoluzionaria, nel XVIII secolo fino agli inizi del XIX, grazie al suo porto ed ai commerci con l’Africa, le Indie Occidentali, la Russia, l’India, Sumatra e la Cina. In epoche più recenti, si è conquistata il riconoscimento sia nazionale che internazionale per le incomparabili testimonianze artistiche, architettoniche e storiche comprese tra il 1600 fino al 1800, che ne fanno un piccolo gioiello di storia americana. Di questo periodo restano numerose e preziose testimonianze nel Peabody Essex Museum, rinnovato negli spazi con nuove splendide gallerie. Anche a Salem, come a Boston, per una passeggiata a piedi o in trolley il percorso storico è contrassegnato da una striscia rossa che conduce fino alla Casa delle Sette Cupole (House of Seven Gables), alla quale si è ispirato Nathaniel Hawthorne per il suo romanzo. Proseguendo lungo la costa, sosta presso la città marinara per eccellenza di Gloucester, il luogo dove è avvenuta la vicenda narrata dal film "La Tempesta Perfetta" con George Clooney, e a seguire proseguimento fino a Rockport, situata all'estremità di Cape Ann e fondata nel 1690, oggi villaggio di artisti, famoso per il suo porto, gli antichi fari e le molte gallerie d’arte. Arrivo a Portsmouth in serata, sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.

 

5° giorno - PORTSMOUTH/ LAGHI DEL NEW HAMPSHIRE

Prima colazione e pasti liberi. Mattinata dedicata alla visita di Portsmouth, città portuale con un grazioso downtown ricco di edifici storici, negozi e ristoranti ma la parte più caratteristica è certamente l’area denominata South End Waterfront con i suoi deliziosi e colorati edifici ed un trionfo di colori come sfondo. Da non perdere la visita del Museo Open Air di Strawbery Banke: si tratta di un'insieme di costruzioni d'epoca su una superficie di 4 ettari, che ricostruisce sia nelle abitazioni, sia grazie a guide in costume che raccontano, la vita quotidiana di fine 1600. È un tuffo in un mondo che non c’è più ma che sembra rivivere grazie a questa ambientazione; molto interessante il mobilio d’epoca. Si proseguirà per la meravigliosa zona dei laghi del New Hampshire; si tratta di una zona di 273 laghi piccoli e grandi che ospitano si dice fino a 300 isole (solo alcune abitate), con un paesaggio davvero incantevole. I laghi più importanti sono Winnipesaukee, Squam, Ossipee, Winnisquam e Newfound. Sono i luoghi dove è stato girato il famoso film "Sul Lago Dorato" (On Golden Pond) con Henry Fonda, 10 nominations agli Oscar e tre Oscar vinti. Il solo lago di Winnipesaukee ha ben 280 isolotti al suo interno. La località più importante della Regione è Meredith. Qui è tutta un’esplorazione della natura, della calma rilassante dei laghi che si buttano uno dentro nell'altro, delle belle abitazioni, della tranquillità del paesaggio e dei suoi abitanti. Molti i pescatori che amano questi laghi ricchi di trote, salmoni e spigole, circondati da boschi e foreste dove è possibile fare bellissime passeggiate. Pernottamento in hotel nella zona dei laghi.
 

6° giorno - LAGHI DEL NEW HAMPSHIRE/ CONCORD

Prima colazione e pasti liberi. Partenza per la città di Concord, capitale del New Hampshire. Lungo il tragitto, sosta a Canterbury per la visita del villaggio Shaker, un sito storico e museo all'aperto che copre un’area di oltre 280 ettari. Il sito comprende 25 edifici originali del villaggio originale, incluse le abitazioni, la scuola, le aree comuni di ritrovo, le zone dedicate agli animali. L’area abitativa principale risale al 1793 e la biblioteca ospita oltre 1500 volumi. Gli Shakers, simili ai quaccheri, erano una comunità religiosa inglese fuggita alle persecuzioni della Chiesa Madre Inglese a fine del 1700. Si dedicavano ad una vita estremamente frugale e praticavano in maggioranza il celibato. Proseguimento per la città di Concord, capitale del New Hampshire e, all'arrivo, visita a piedi della cittadina. Bellissimo il Campidoglio, così come il centro storico pedonale. Pernottamento in hotel.

7° giorno - CONCORD/ HANCOCK/ PETERBOROUGH

Prima colazione e pasti liberi. Oggi si entrerà nella cosiddetta Monadnock Region, la parte sud-occidentale del New Hampshire, considerata il cuore della regione del New England. Si trova infatti in posizione centrale tra i sei stati della regione e la cittadina di Hancock è il cuore di questa regione. Con circa 1700 abitanti vanta una storia importante; il suo nome le deriva da John Hancock, un proprietario terriero della comunità divenuto membro del Congresso Costituzionale oltre che uno dei firmatari della Dichiarazione d'Indipendenza e primo Governatore del Massachusetts. Piccola e tranquilla, in una zona piena di attività outdoor: arrampicate, camminate, sci d'inverno. Svetta Mount Monadnock, un picco isolato di 965 mt - noto per essere la seconda montagna scalata al mondo - ma anche per aver ospitato celeberrimi camminatori, il fiore-fiore dell'intellighenzia americana dell'800: Ralph Waldo Emerson, Henry David Thoreau e Margaret Fuller, che citarono la montagna nelle loro opere. La zona offre un patrimonio di numerosi laghi, fiumi, torrenti e svariati ettari di terre a riserva naturalistica per camminate, gite in barca e pesca. Hancock conserva memorie della Rivoluzione Americana tanto da possedere nella storica meeting house una campana forgiata dal patriota e mastro peltraio Paul Revere. Il suo tocco ad ogni ora sembra voler rammentare ogni giorno l'incredibile storia della città. Il Downtown - Hancock Village Historic District - conserva alcune delle più belle case del New England, delle quali molteplici incluse nel National Register of Historic Places. La sua posizione nello spartiacque del fiume  Merrimack River le regala un lago, un laghetto ed un lungo fiume con spiagge e belle panoramiche. Appena fuori dalla cittadina, in località Greenfield, da non perdere uno dei più bei ponti coperti dello stato. Proseguimento per Peterborough, la cittadina che ha ispirato Thornton Wilder per il suo "Our Town". Oltre a graziosi negozi e caffetterie, deve la sua fama alla MacDowell Colony, la più antica colonia di artisti negli Stati Uniti. Il compositore Edward MacDowell e la pianista Marian MacDowell, sua moglie, fondarono la colonia nel 1907 per nutrire le arti, offrendo a creativi di gran talento un ambiente d'ispirazione, in circa 180 ettari, nel quale produrre opere durature. Ogni anno la colonia ospita 300 architetti, compositori, registi, artisti interdisciplinari, attori, artisti d'arte visiva e scrittori di tutto il mondo e degli Stati Uniti. Oltre 14.500 residenti sono stati premiati nel corso della sua lunga storia. Il Premio Pulitzer scrittore Michael Chabon è il presidente della MacDowell. Il Presidente Barack Obama e sua moglie Michelle nel 2016 scelsero due architetti della Savidge Library della colonia per progettare la Barack Obama Presidential Library a Chicago. Tod Williams e Billie Tsien sono stati selezionati tra 144 designer. Peterborough è una delle cittadine più antiche del New Hampshire, fondata nel 1737. Ancora oggi conserva il suo spirito di villaggio radunando alcune attrattive museali, artistiche ed artigianali autentica. Il Mariposa Museum of World Culture è una vera esperienza culturale adatta a tutta la famiglia, curiosamente ubicato nella storica Chiesa Battista del 1822 mette in mostra la creatività di popoli di diverse culture grazie a testimonianze di arte popolare, tradizioni folkloriche e story telling. È un museo gioiello colmo di reperti che promuovono una più ampia comprensione delle culture: sono 7.500 i pezzi d'arte folk da sei continenti. Un'altra gemma è NHIA Sharon Arts Center Gallery con esposizioni di artisti internazionali ed un negozio con arte ed artigianato prodotto da artisti regionali. Nel cuore di Peterborough The Monadnock Center of History and Culture preserva e celebra il passato della regione con quattro esposizioni che sono una vera delizia per gli amanti della storia. Una stanza espone mobilia americana originale antica, orologi ed arte decorativa; c'è poi una stanza da cucina antica che replica quella del 1785 nella casa di William Robbe a Peterborough, The Robbe Family Kitchen. Non  perdetevi la Peterborough Library,  la più antica biblioteca degli Stati Uniti sovvenzionata con le tasse dei cittadini dal 1833! Pernottamento in hotel.

8° giorno - PETERBOROUGH/ MANCHESTER

Prima colazione e pasti liberi. Partenza in direzione di Manchester, la città più grande e più popolosa dello Stato. L’area nella quale sorge è bagnata da vari fiumi, come il Merrimack, il Piscataquog e il Cohas Brook, tanto che originariamente era chiamata dagli indiani Pennacook Amoskeag, cioè “luogo buono per la pesca”. Gli inglesi utilizzarono questa abbondanza per costruirvi dighe in grado di produrre energia elettrica per sostenere l’avvio dell’Era Industriale. Derryfield, questo era il nome originario della città, cambiò nome in Manchester nel 1810 per emulare l’omonima città inglese, tra le protagoniste di questa nuova fase sociale legata allo sviluppo industriale. Tutt'oggi Manchester è molto vitale sia economicamente che produttivamente. Si consiglia la visita del Currier Museum of Art, specializzato in artisti del 900 americani quali Hopper e O’Keefe, e anche del Millyard Museum, che attraverso le sue esposizioni racconta oltre 100.000 anni di storia di questa zona dello stato. Il centro cittadino è molto grazioso con diversi ristoranti, negozi e varie attività commerciali, fino al City Hall Plaza, l’edificio più alto del New England settentrionale. Pernottamento in hotel. 

9° giorno - MANCHESTER/ LOWELL/ BOSTON

Prima colazione e pasti liberi. Rientro in direzione di Boston. Si suggerisce una sosta a Lowell, città natale del famoso scrittore Jack Kerouac. Jean-Louis Kerouac nacque nel quartiere di Centraville nel 1922 e visse immerso  nella comunità etnica e nella classe operaia di Lowell. La sua casa natale a Lupine Road è tutt'oggi visibile, ma non visitabile poiché abitata da due famiglie. Prima di morire all'età di 47 anni Jack Kerouac pubblicò 24 libri: una vera cronaca della vita e delle avventure della generazione americana post guerra. L’energia cruda e la bellezza della prosa di Kerouac stabilirono un nuovo standard nella letteratura americana. Kerouac non solo nacque e crebbe a Lowell, ma rimase anche un nativo di questa cittadina per tutta la sua vita. Morì in Florida nel 1969, ma fu seppellito all’Edson Cemetery di Lowell. Lowell è stata la prima città industriale degli USA con una vera e propria comunità industriale. È stata la storia della Rivoluzione Industriale e di come l’America cambiò da paese agricolo a nazione dell’industria moderna. La storia di Lowell è quindi strettamente legata alle genti che hanno contribuito al progresso. Molte di queste genti, lavoratori alle fabbriche di cotone, erano famiglie d’emigranti; tra queste anche quella di Jack Kerouac d’origine franco-canadese. Oggi l’esperienza di una gita alle Pawtucket Falls e sul fiume Merrimack che azionava i mulini delle macchine industriali, riporta all'infanzia di Jack Kerouac ma soprattutto agli anni del 1920, ’30 e ’40. Proseguimento in direzione dell’aeroporto di Boston dove avverrà la riconsegna dell’auto a noleggio. Termine dei servizi.


Quota di partecipazione a partire da 1,319 €Cod. USS57
Partenze 
Durata 9 giorni 
Dal 1 Aprile al 31 Ottobre 2019
La Formula Fully Inclusive Alamo comprende km illimitati, tasse locali, Collision Damage Waiver (CDW) ossia eliminazione responsabilità in caso di danni e furto, Extended Protection (EP) ossia RCA estesa con massimale a 1 milione USD. L’età minima prevista per il noleggio auto è di 25 anni e la patente di guida può essere italiana (dai 21 anni ammessa con supplemento). Il guidatore principale, ossia il titolare della prenotazione, deve lasciare la carta di credito a garanzia all'atto del ritiro della vettura. Il navigatore satellitare in lingua italiana è in supplemento. L’essere dotati di patente internazionale può facilitare l’identificazione in caso di infrazione anche minima. 
 
 
Quota per persona con minimo 2 partecipanti.
 
La tariffa volo e le tasse aeroportuali verranno comunicate al momento della prenotazione in base alla disponibilità e alle promozioni in corso.
 

 



 

PRENOTA ONLINE!
Agenzia Viaggi
Utente Privato
RICHIEDI PREVENTIVO SU QUESTO VIAGGIO
TI CHIAMIAMO NOI
DOCUMENTI NECESSARI

Per entrare negli Stati Uniti d’America in esenzione di visto “Visa Waiver Program”, occorre essere in possesso di passaporto elettronico BIOMETRICO e di apposita autorizzazione chiamata “ESTA” da ottenere prima della partenza.  

CONTATTACI

+39 0365 546 701


Numero verde 848 46 60 00


booking@utat.it

Le Quote Comprendono

Formula Solo Tour: Noleggio auto tipologia compact C per tutta la durata del soggiorno con prelievo e riconsegna in aeroporto • Sistemazione in hotel di categoria Turistica con trattamento di solo pernottamento.  

Le Quote Non Comprendono

Volo intercontinentale Italia/ Stati Uniti/ Italia e relative tasse aeroportuali • Pasti • Bevande • Mance ed ingressi • Facchinaggio • Tutto quanto non espressamente indicato ne “Le quote comprendono”.  

Potrebbe interessarti anche...

CONTATTACI

  •    +39 0365 546 701

  • Numero verde 848 46 60 00

  •    booking@utat.it

SEGUICI

UTAT VIAGGI

UTAT TOUR OPERATOR s.r.l.

P.IVA - C.F. 02944360987
Licenza decreto Provincia di Brescia n°808 del 11.04.2003 - autorizzazione I.A.T.A. 3822170-2 - Tutti i diritti riservati. - glacom®

Privacy Policy