Perché il museo di Renzo Piano è uno dei luoghi da visitare a Istanbul

luoghi-da-visitare-a-istanbul

Da: Redazione Gen 26, 2024

Grandezza e modernità: tutti i luoghi da visitare a Istanbul, dalle moschee al Modern Museum

Unica città al mondo a cavallo su due continenti e che fu capitale di tre imperi, Istanbul è da sempre un crocevia di popoli, culture e religioni, una mescolanza che la rende la città meravigliosa e dal fascino indescrivibile di oggi. Nel corso dei secoli, infatti, si è arricchita di opere grandiose che raccontano la lunga e gloriosa storia di Costantinopoli come moschee e palazzi riccamente decorati.

Tra i luoghi da visitare a Istanbul, però, ne spicca uno costruito molto di recente, ovvero l’Istanbul Modern Museum, il primo dedicato all’arte moderna e contemporanea di tutta la Turchia, famoso anche come il Museo Renzo Piano, il grande architetto italiano che lo ha progettato in tutta la sua bellezza.

Lo scintillante Istanbul Museum of Modern Art, disegnato da Renzo Piano

È stato inaugurato nella primavera del 2023 il nuovissimo edificio che ospita l'Istanbul Museum of Modern Art (IMM), il museo di arte moderna e contemporanea situato nella sede originaria del museo fondato da Oya Eczacıbaşı, nel quartiere Beyoğlu di Istanbul, precisamente sul lungomare di Karaköy, in uno dei luoghi storici più affascinanti della città.

L’edificio è stato progettato dall'architetto italiano Renzo Piano, il quale si è ispirato alla storia e alla cultura di Istanbul, combinando elementi tradizionali, in particolare le acque scintillanti del Bosforo, con un design contemporaneo.

Realizzato su una superficie di 10.500 metri quadri, è costituito da una struttura in vetro e acciaio che si piega e si incurva, creando un effetto dinamico, mentre la facciata del blocco alto è rivestita in vetro trasparente, consentendo alla luce naturale di entrare nell'edificio. La facciata, costituita da una sequenza di pannelli di alluminio formati in 3D che giocano con i cambiamenti della luce solare, creando un involucro scintillante e iridescente che evoca le squame dei pesci.

L'interno del museo, quindi, è caratterizzato da spazi ampi e luminosi; il piano terra. Completamente trasparente, ospita la biblioteca, e offre una vista meravigliosa sul lungomare; la galleria principale è un'ampia sala a doppia altezza nella quale ammirare mostre temporanee, mentre la collezione permanente del museo comprende opere di arte moderna e contemporanea di artisti turchi e internazionali tra i quali dipinti, sculture, fotografie, installazioni e video.

In particolare, suscita stupore l’ampia scalinata centrale che collega le aree pubbliche del museo che ospita un'installazione commissionata appositamente per il nuovo edificio a Olafur Eliasson: intitolata "Your unexpected journey” sembra sospesa nell'aria e gioca con la luce e con la percezione dello spazio.

Da non perdere anche l’auditorium, la galleria fotografica e la terrazza panoramica che si affaccia sul mare.

Un tuffo nella storia: ecco quali sono i luoghi da visitare a Istanbul

Come già accennato, Istanbul si estende tra due continenti, precisamente sullo Stretto del Bosforo, la striscia d’acqua che separa l’Europa dall’Asia; quindi, ha assunto tratti caratteristici di entrambi. Per secoli “centro del mondo”, è stata prima capitale dell’Impero romano d’Oriente, poi dell’immenso Impero Bizantino e infine dell’Impero Ottomano: si arricchì, quindi, opere meravigliose che possiamo ammirare ancora oggi:

  • Moschea Aya Sophia

È la grandiosa basilica costruita tra il 532 e il 537 per volere di Giustiniano, poi trasformata in moschea dopo la caduta di Costantinopoli. La sua architettura è un capolavoro che mescola elementi bizantini e ottomani: basti pensare che, per la sua costruzione, furono impiegati marmi policromi, materiali e pietre preziosi, ma persino colonne provenienti dai templi di Diana a Efeso e di Atene in Egitto. La sua caratteristica più importante è l’immensa cupola riccamente decorata che gioca con i volumi geometrici e le verticalità.

  • Moschea Blu

Ufficialmente conosciuta come la Moschea del Sultano Ahmed, è una delle attrazioni più famose e il simbolo di Istanbul. Famosa per i suoi sei minareti e per la sua struttura imponente, viene chiamata "Moschea Blu" per le 21.000 piastrelle di questo colore che adornano l'interno e creano bellissimi disegni geometrici sulle pareti e sulla cupola. Anche l’esterno colpisce per l’eleganza e l’armonia delle forme.

  • Palazzo di Topkapi

Fu la residenza dei sultani ottomani per circa 400 anni e ospita tesori storici, tra cui gioielli, porcellane e reliquie religiose. Considerato il palazzo più bello della Turchia, permette di esplorare cortili lussureggianti, sale riccamente decorate come la Sala del Tesoro che custodisce un’incredibile collezione di gioielli imperiali e l’Harem, un insieme di lussuosi appartamenti, circa 300, riservati al sultano regnante

  •  Basilica Cisterna

Si tratta di una vasta cisterna sotterranea costruita durante l'Impero Bizantino per fornire acqua alla città. È famosa per le sue colonne meduse che sostengono il soffitto a volta e l'atmosfera misteriosa che la rende unica. Per raggiungerla basta scendere una piccola scala che conduce all’interno di un vero e proprio tempio sommerso.

  • Moschea di Solimano

Questa maestosa moschea si trova sull’altura che domina il Corno d’Oro e simboleggia la grandezza dell’impero ottomano. Commissionata da Solimano il Magnifico, è formata da diversi edifici come scuole, mense, un ospedale e una grande moschea che si trova al centro di un ampio piazzale cinto da mura. Immensa la sala della preghiera, sovrastata da una possente cupola.

  • Torre di Galata

Una torre medievale situata sul lato europeo di Istanbul che offre una vista panoramica spettacolare della città e del Bosforo. Nel corso dei secoli è stata utilizzata come faro, prigione e osservatorio.

  • Grand Bazar

Uno dei mercati coperti più grandi e antichi del mondo e uno dei luoghi da visitare a Istanbul più caratteristici, ideale per immergersi nella sua atmosfera vibrante. Il bazar comprende oltre 4000 negozi in 61 strade che vendono tessuti, gioielli, tappeti, spezie e molto altro ancora.

Un modo affascinante per esplorare Istanbul è attraverso una crociera sul Bosforo, il famoso stretto che separa l'Europa dall'Asia. Durante il viaggio, infatti, è possibile possono ammirare il panorama mozzafiato sulla città e i villaggi costieri.

Parti alla scoperta di Istanbul e della Turchia con UTAT viaggi!

Se stai già sognando di raggiungere questa città unica al mondo, non dovrai far altro che scegliere uno dei nostri viaggi in Turchia. Ovviamente, durante il tempo libero a disposizione, tra i tanti luoghi da visitare a Istanbul, potrai scegliere anche il museo di arte contemporanea, ma poi avrai la possibilità di raggiungere anche altri luoghi meravigliosi la città di Ankara, la capitale della Turchia, la regione della Cappadocia che si trova tra la Mesopotamia e l’Asia Minore.

Consulta, ad esempio, il programma del tour Turchia Classica firmato UTAT viaggi, ma anche quello del Tour Bella Turchia e considera che avrai sempre a disposizione una guida turistica esperta.

Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare.