Da Ellis a Liberty Island: tutte le isole di New York che non conosci

isole-new-york

Da: Redazione Gen 22, 2024

Dai grattacieli alle bellezze circondate dall’acqua! Ecco le isole di New York da scoprire

Quando i grattacieli che la caratterizzano oggi non c’erano, i nativi americani cacciavano e pescavano sull’isola e sulle coste di Manhattan che chiamavano “Mannhatta”, ovvero “l’isola delle molte colline”. Quando, nel ‘600 gli olandesi presero il controllo, si trasformò nel reticolo di strade e grattacieli, conservando una vasta porzione di area verde, Central Park.

Manhattan, seppur la più famosa, non è l’unica delle isole di New York, ma se ne possono scorgere diverse lungo gli oltre mille chilometri di coste della città; dal molo di Staten Island Ferry, ad esempio, si scorge sullo sfondo la Statua della Libertà, collocata su Liberty Island, ma anche la sagoma di Ellis Island.

Andiamo allora alla scoperta del territorio di New York attraverso le sue isole.

4 isole di New York per scoprire la sua anima più autentica

Con i suoi grattacieli, i negozi, i locali alla moda e i tantissimi musei, New York è una città che non finisce mai di stupire. Tanta della sua bellezza si trova anche sospesa sull’acqua ed è racchiusa nelle sue isole. Ne abbiamo selezionate alcune davvero imperdibili:

  • Ellis Island, la porta di accesso al sogno americano

Ellis Island, spesso considerata la "Porta d'Accesso all'America”, anzi al “Sogno americano”, è intrisa di storia e significato.

Nel tardo XIX secolo e all'inizio del XX secolo, milioni di immigrati, dopo un lunghissimo viaggio dalle diverse parti d’Europa e durato mesi, approdarono qui andando alla ricerca di una vita migliore in America. Situata nella Upper New York Bay, vicino a Manhattan, questa isola è, infatti, famosa per essere stata il principale centro di accoglienza per gli immigrati negli Stati Uniti tra il 1892 e il 1954, periodo nel quale oltre 12 milioni di persone sono state sottoposte a controlli sanitari e di sicurezza. Gli immigrati potevano rimanere sull'isola per un massimo di tre giorni. In questo periodo, venivano interrogati sulle loro condizioni di salute, sulla loro situazione familiare e sulle loro intenzioni di rimanere negli Stati Uniti.

Proprio qui iniziava il viaggio verso una nuova vita negli USA.

Oggigiorno, Ellis Island è un monumento nazionale che offre una toccante retrospettiva su questo capitolo cruciale della storia americana. Il Museo Nazionale dell’Immigrazione che ospita permette di attraversare la storia, il percorso che veniva intrapreso dagli immigrati. Si passa dalla Registry Room rimasta intatta che offre ai visitatori la possibilità di vedere come si svolgevano le procedure di accoglienza degli immigrati, alla Baggage Room, dove gli immigrati depositavano i loro bagagli, all’American Immigrant Wall of Honor, un muro in cui sono incisi i nomi di oltre 70.000 immigrati che hanno ricevuto la cittadinanza americana.

Per visitate Ellis Island è possibile salire a bordo di traghetti che partono da Battery Park, offrendo una vista panoramica della Statua della Libertà e della skyline di Manhattan.

  • Liberty Island, la casa della Statua della Libertà

Poco distante da Ellis Island si trova questa piccola isola che è molto famosa perché, come suggerisce il nome, ospita la statua più iconica degli Stati Uniti, la Statua della Libertà: donata dalla Francia nel 1886, è alta 93 metri, rappresenta una donna che regge una fiaccola in una mano e una tavola con la scritta "JULY IV MDCCLXXVI" (4 luglio 1776, data della Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti) nell'altra.

La Statua della Libertà, quindi, è un simbolo di libertà, democrazia e speranza, un monumento che celebra i valori fondamentali degli Stati Uniti, il simbolo di accoglienza, nonché il primo luogo che vedevano gli immigrati una volta arrivati e diretti a Ellis Island, dove il battello fa sempre scalo prima di rientrare a Battery Park.

Oltre che ammirare dall’esterno la statua è possibile prendere l'ascensore e scegliere se salire fino al piedistallo o alla corona, dalla quale è possibile godere di prospettiva unica sulla città. Da non perdere anche il Museo della Statua della Libertà fornisce approfondimenti sulla sua storia e la sua costruzione.

  • Little Island, i tulipani galleggianti di New York

Inaugurato nel 2021, Little Island è legata a una delle curiosità su New York che è ideale scoprire in primavera. Infatti, si tratta di un grande parco galleggiante frutto di un progetto dell'artista britannico Thomas Heatherwick. Affacciato e sospeso sul fiume Hudson, di fronte a Manhattan, sulle ceneri di quello che era una volta il Pier 54, spazzato via dall’uragano Sandy nel 2012 (del quale erano rimaste solo alcune strutture reggenti), vanta tra i finanziatori principali Diane von Furstenberg, la celebre stilista belga, e suo marito Barry Diller, amministratore delegato di un importantissimo complesso mediatico.

Nello specifico, il parco è composto da una maxi-vasi a forma di tulipano realizzati in cemento armato, una serie di terrazze ondulate ricche di vegetazione. Little Island offre la possibilità di seguire un percorso pedonale attraverso il quale ammirare oltre 350 specie di piante, fiori e alberi, ma anche di osservare lo skyline di New York da una prospettiva privilegiata. Little Island è collegata alla terraferma da due ponti e, durante la bella stagione, offre anche una serie di eventi e spettacoli ai quali assistere. Inoltre, sono presenti diversi punti ristoro.

  • City Island, il tipico villaggio di pescatori

City Island è un'isola situata nel Bronx, a nord di Manhattan, un villaggio di pescatori che conserva un'atmosfera autentica e rilassata. L’isola venne acquistata nel 1761 da Benjamin Palmer, un mercante di New York che iniziò a incentivare la pesca e il commercio. Nel XIX secolo, City Island divenne quindi un importante porto per la pesca e la navigazione, diventando sede di numerosi cantieri navali e di aziende di pesca.

Nel XX secolo iniziò a trasformarsi in una destinazione turistica: l’isola, infatti, è ricca di ristoranti e bar che servono pesce fresco, di negozi che vendono prodotti locali, parchi e giardini che offrono la possibilità di rilassarsi.

Scopri le meraviglie di New York con UTAT viaggi!

Se stai già sognando di visitare le isole di New York e le tantissime attrazioni che offre la Grande Mela, puoi scegliere uno dei nostri viaggi come il tour di New York che permette di fare una vera e propria immersione nella sua magica atmosfera.

Viaggiando con noi avrai la possibilità di contare sempre su un accompagnatore dall’Italia e su un programma organizzato in ogni minimo dettaglio.

Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare.